Grazie a un progetto in collaborazione con i Giovani Musulmani di Alessandria e la moschea di via Verona alcune classi dell’istituto scolastico hanno potuto avere un primo approccio con un’altra religione

ALESSANDRIA - L’ora di educazione religiosa a scuola è sempre più un momento di approfondimento e scoperta non solo della fede cattolica ma anche delle altre forme di credo più diffuse nel nostro Paese. In linea con questa necessità, culturale e non solo spirituale, le classi quarte e quinte della scuola Carducci di Alessandria, accompagnate dai propri insegnanti di religione, hanno potuto visitare la moschea cittadina, sita in via Verona.

L’incontro, coordinato da Ahmed Osman, mediatore culturale, ha consentito ai ragazzi, in un clima caratterizzato da grande curiosità e partecipazione, di approfondire le proprie conoscenze rispetto alla religione islamica, grazie soprattutto alla disponibilità dei Giovani Musulmani Alessandrini, che hanno accolto i loro compagni e presentato la struttura e le attività in essa svolte.

Durante la visita gli alunni della scuola Carducci hanno potuto visitare la biblioteca della moschea, lo spazio di aggregazione e assistere a una simulazione della preghiera islamica, preceduta dal canto del Mua’zin (con il richiamo alla preghiera) e prendere visione della scuola di lingua araba, aperta in città a tutti i ragazzi, anche non di fede musulmana.

Grazie al lavoro svolto in classe da parte degli insegnanti di religione i ragazzi erano già preparati sul tema, ma l’incontro è stato comunque ricco di domande e voglia di trovare risposte a tante curiosità. La visita è stata anche l’occasione di confrontarsi sulle diverse origini degli studenti, per esempio citando i numeri nelle diverse lingue madri dei partecipanti all’incontro.

 


http://www.alukah.net/World_Muslims/10412/66940/#ixzz2uOdkOv00