عربي - English - Deutsch - Française - Português - Español - - русский

Le malattie causate dalla carne di maiale

Il maiale è impuro così pure la sua carne   nel corano ci sono tanti versi che ne parlano per esempio : « In verità, vi sono state vietate le bestie morte, il sangue, la carne di porco» [Corano 2 :173].

«Di': “In quello che mi è stato rivelato, non trovo altri interdetti a proposito del cibo, se non l'animale morto, il sangue effuso e la carne di porco - che è immonda» [Corano 6:145].

Nel libro “The Westminster dictionary of the bible” alla voce (pork/porco) c’è scritto:
“Il maiale è una bestia immonda, non disdegna di nutrirsi di rifiuti e carogne e si suppone che il consumo della sua carne provochi malattie della pelle”.

L’elenco dei germi nel maiale, che provocano malattie è molto lungo, ed alcuni germi, o parassiti sono addirittura mortali.

Nella carne di maiale si trova un protozoo ciliato (organismo vivente unicellulare microscopico), il verme solitario del maiale, e la trichina (un verme parassita che produce la trichinosi.

Questa malattia si trasmette per ingestione di carne cruda, o poco cotta di maiale) contenente larve incestate, le quali, dopo l'uscita dalle loro crisalidi, si insediano nelle pareti dell’intestino tenue.

Poi si trova il verme parassita, tutti conosciuti come agenti patogeni di gravi malattie che il maiale ha in comune con l’uomo. Il protozoo ciliato può causare una dissenteria incurabile che porta alla morte dell’uomo. Fino ad oggi non hanno trovato una cura.
Anche la carne ovina e la carne di bue, sono sede di microrganismi (germi patogeni) che provocano malattie, e anche i legumi.

La carne di maiale tuttavia contiene il maggior numero di germi con il più alto potenziale di patogeni.

Spesso è si è detto che i maiali ai giorni nostri sono allevati con condizioni igieniche, e la carne non fa male come un tempo, ed è un alimento sano e nutriente.

Tutte le citazioni si riferiscono ai maiali allevati in quelle condizioni igieniche e portano i germi, sono scoperte fatte nel passato recente quando i maiali erano allevati secondo metodi scientifici moderni.

Tutte le fattorie oggi usano igiene ma il risultato è sempre lo stesso. Ed anche se in futuro troveranno un modo per annullare gli effetti patogeni dei germi ecc., ciò non toglierà alla carne di maiale la caratteristica di portatore di malattie anche mortali.

Il Washington post, nel suo numero del 31 Maggio 1952 ha pubblicato un articolo del Dott. Glen Shepered e dice:
“Negli USA e nel Canada una persona su sei ha dei vermi (trichina) nei propri muscoli per aver ingerito carne di maiale infetta da trichina. Molte persone, pur essendo contaminate, non presentano alcun sintomo e la maggior parte di coloro che ne

presentano guarisce lentamente. In alcuni l’infezione produce la morte. Altri sono ridotti ad invalidi permanenti. Tutti consumatori di carne di maiale”.

La trichinosi, la malattia provocata dalla trichina, scoppia come un’epidemia. Neanche con i metodi scientifici moderni i batteri possono essere distrutti.

Il verme solitario infesta l’intestino dell’uomo, provocando vomito, nausea, alternanza di stipsi e diarrea, disturbi nervosi e dimagrimento.

Il verme rotondo è un parassita lungo diversi centimetri e causa gravi danni.

Il verme ad uncino entra nella pelle attraverso le ferite o perforandola. I maiali mangiano gli escrementi umani contenenti le uova di questi parassiti, che si sviluppano nel loro corpo e si moltiplicano.

Tutto questo causa impotenza, mestruazioni irregolari, debolezza fisica, apatia ecc.
Faciolopsis buski I suoi parassiti infestano anche l’uomo.
Paragonimus vive nei polmoni del maiale può causare nell’uomo polmonite.
Cloronorchis siniensis negli uomini causa gravi malattie del fegato e del petto.
Erisipela diminuisce l’attività e l’appetito, portando poi alla morte, questo batterio può sopravvivere a lungo nel prosciutto. Emottisi endemica Sangue dai polmoni.

Insomma il maiale è sempre stato portatore di malattie gravi e mortali:


La dissenteria, La Trichinosi, Il verme solitario, Il verme rotondo, Il verme ad uncino, L’itterizia, La polmonite, Il soffocamento, Il dimagrimento, L’occlusione (chiusura) intestinale,Le pancreatiti acute, L’ingrossamento del fegato, La diarrea, La formazione di calcoli epatici, Il cancro, L’anemia , Forti febbri, L’arresto della crescita dei bambini, La febbre tifoidea, Disfunzioni cardiache,

Il porco, per di più, ha le reni mal funzionanti. Vale a dire a differenza di noi esseri umani o degli animali in genere, il suo sistema di filtraggio è per costituzione fisica, in un certo qual senso, malato; o, per dirla con più esattezza, è poco operativo:

noi riusciamo a depurare il nostro corpo di circa il 94 % dell’acido urico mediante i nostri reni e attraverso l’urina; così anche tutti gli animali comuni. Il porco, invece, non riesce a espellerne tranne il 4-5 % circa. E il rimanente?

Gli rimane naturalmente nel fisico; non bisogna, insomma, stupirsi del suo veloce ingrassarsi: è gran parte di quello che doveva finire nelle sue urine!

L’acido urico (come le altre sostanze contenute nell’urina), si sa bene, è un pericoloso veleno, veicolo di non poche malattie.

 

pubblicato da : Ahmed abdallah Hassan

www.r-islam.com